Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 

Dolomiti, Patrimonio dell'Umanità

Dolomia, una roccia particolare.
Le più belle montagne del mondo. Lo dicono molti di coloro che sono stati almeno una volta al cospetto di questi colossali rilievi rocciosi che rispetto ad altre montagne appaiono più chiare, più colorate e più monumentali, quasi modellate architettonicamente. Formatesi 200 milioni di anni fa dal mare primordiale, oggi si innalzano nel cielo fino a 3.000 metri. Il loro nome deriva da Déodat de Dolomieu (1750 - 1801) che ne determinò e definì la particolare composizione della roccia, che porta il nome di dolomia. Nel 2009 sono state dichiarate dall'UNESCO Patrimonio dell'Umanità.


Il fenomeno dell'Enrosadira


Quando le Dolomiti al tramonto si tingono di rosso, allora si verifica quel fenomeno che la comunità ladina definisce enrosadira.
Se il giorno indugia a lasciar spazio alle prime ombre della sera, arriva l'incanto. In equilibrio tra luce e buio, il soffio della natura accarezza le guglie, i campanili, le bastionate e le antiche scogliere baciate dal sogno. E' il ricordo di una genesi che si perpetua. Un'emozione che riscalda il cuore e la memoria. Poi il bianco riflesso della luna continua lo stupore dei Monti Pallidi, rendendo l'atmosfera altrettanto magica e surreale.
Dolomiti, Patrimonio dell'Umanità
Dolomiti, Patrimonio dell'Umanità
Dolomiti, Patrimonio dell'Umanità
Dolomiti, Patrimonio dell'Umanità
 
 
 
 
 

Arrivo   giorni Adulti
 Richiedi   Prenota 
 

 
Contatto
Via La Müda, 13
Tel. +39 0471 839698
Fax +39 0471 839626
www.lamuda.it

Località
Via La Müda, 13
39036 Badia - Trentino Alto Adige Come trovarci